Giro d’Italia, ringraziamenti

Tortolì ha avuto l’onore di ospitare una delle manifestazioni sportive più importanti a livello internazionale: il Giro d’Italia nella sua edizione storica, la centesima.

Il territorio ha risposto con un’enorme accoglienza e partecipazione mostrando la sua fervida vena artistica: dalle “panchine d’autore” ai murales, dalle sculture agli addobbi e installazioni in tema Giro disseminati in ogni quartiere.  Nella nostra città si sono riversate migliaia di persone, è stato un bagno di folla lungo il percorso di gara per assistere alla volata finale e alla partenza da Arbatax. I tantissimi visitatori hanno potuto così ammirare la cittadina vestita a festa, frutto del lavoro di una comunità che con grande senso di responsabilità e altruismo ha dato il suo meglio per accogliere la  carovana rosa, suggerendo un modo speciale e autentico di vivere l’evento. Lavorando insieme per il bene comune.

La Città si è dimostrata capace, perché ci ha creduto fin dall’inizio, di saper ospitare un importante evento internazionale come quello del Giro d’Italia. Questo è stato reso possibile, soprattutto, grazie a un grande lavoro di squadra, che ha preso il via fin dallo scorso autunno, sotto il coordinamento del gruppo organizzatore Rcs Sport e l’Assessorato al Turismo della Regione Sardegna, ai quali esprimiamo un sentito ringraziamento per aver scelto la nostra città e l’Ogliastra come tappa di questo appuntamento storico.

Ancora un caloroso e speciale ringraziamento del Sindaco, a nome dell’intera Amministrazione Comunale, all’imponente lavoro di tutte le Forze dell’Ordine e della Polizia Locale che ha coinvolto centinaia di uomini e donne che hanno reso possibile lo svolgimento della grande manifestazione in perfetta sicurezza. Ai componenti del Comitato  Tappa e a tutto il personale comunale che si è messo a disposizione e lavorato senza sosta per raggiungere questo risultato. Alla Provincia, alle Scuole, al Consorzio Industriale e di Bonifica, all’Arst e all’Anas, ai Sindaci dei comuni ogliastrini e alle associazioni provenienti dalle diverse province, per la grande collaborazione. All’azienda Saipem per il supporto logistico, alla ditta Ecologica e ai suoi dipendenti per aver garantito l’ordine e il decoro durante la due giorni che ha visto la presenza di migliaia di persone.

Un ringraziamento sincero e un caloroso abbraccio a tutte  le associazioni locali di Volontariato, di  Protezione Civile, Sportive, Culturali, ai Gruppi Folk, al Centro Commerciale Naturale, alla Pro Loco e ai Comitati, ai commercianti, aglimprenditori e tutti i cittadini per il prezioso lavoro di volontariato svolto in questi mesi. Grazie per la vostra disponibilità, per la vostra generosità e il vostro entusiasmo che ha permesso ci presentassimo agli occhi del mondo così accoglienti e ospitali.

Sono tantissime le persone che, a vario titolo, hanno reso possibile questa perfetta macchina organizzativa, che vorremmo ringraziarle una ad una.  C’è stata  una grandissima risposta dell’intero territorio, che  si è lasciato travolgere dall’onda rosa a tal punto che gli stessi organizzatori, in più di un’occasione, si sono congratulati per una così bella partecipazione, molto apprezzata dalla stessa Carovana Rosa.

Possiamo dirlo senza indugi: la  vittoria della tappa del Giro d’Italia è stata della comunità tortoliese e dell’Ogliastra.  Questo evento è stato un grande insegnamento, ed è intenzione di questa Amministrazione dare seguito con una serie di iniziative a ciò che ha creato questa  speciale esperienza

Precedente Notte del Giro, le cartine degli eventi a Tortolì-Arbatax